tiportoviaconme > Destinazioni > Bemo: come spostarsi a Bali e Lombok da vero backpacker

Bemo: come spostarsi a Bali e Lombok da vero backpacker

by tiportoviaconme

Vuoi immergerti completamente nella vita locale di Bali e Kombok, in Indonesia? Allora non puoi perderti i bemo. Viaggiare con questo mezzo di trasporto è estremamente economico e permette di incontrare tantissime persone del posto. Inoltre è divertente per gli incontri, per le avventure spese a cercare di spiegarsi in indonesiano, per le contrattazioni infinite e per i numerosi carichi con cui ti abituerai a dividere il mezzo: abbiamo viaggiato con verdura, galline, una macchina per sgranre il riso e addirittura uno scooter! Ma ti avvertiamo, sono anche lenti, ma secondo noi valgono l’esperienza.

Per tante altre informazioni pratiche per viaggiare a Bali e Lombok leggi la nostra guida all’Indonesia fai da te

Cosa sono i bemo?

Bemo è il nome dei piccoli furgoncini, presenti a Bali e Lombok, che vengono usati come trasporto pubblico. Li usano soprattutto le donne per spostarsi dai piccoli paesi ai mercati di frutta e verdura. È il modo più economico per viaggiare a Bali e Lombok ma comporta tempi lunghi.

Interno di un bemo

Alla ricerca del bemo perduto

Per chi organizza un viaggio la voce trasporti è una delle più importanti. Abbiamo iniziato il nostro viaggio di sola andata a Bali e Lombok, dove sembrava impossibile trovare dei mezzi pubblici. Cercavamo su internet, chiedevamo negli ostelli, alle persone per strada e niente. Nessuno sapeva darci informazioni. L’unica opzione sembravano essere i taxi o gli shuttle turistici.

Questi ultimi sono in effetti abbastanza economici e capillari e, per chi è in vacanza 15 giorni, sono comodi e veloci. Ma per chi ha deciso di intraprendere un viaggio come il nostro, o semplicemente per chi ha un budget limitato, a fine giornata sono importanti anche due euro risparmiati. E poi l’esperienza di una navetta che passa a prendere i turisti negli hotel per poi portarti a destinazione, non era quella che cercavamo, allontanava completamente dalla vita quotidiana delle persone.

Ma noi avevamo letto su internet che esistevano questi bemo, anche se nessuno dei locali sembrava sapere cosa fossero, tantomeno quando e da dove partissero. Ci siamo intestarditi e finalmente li abbiamo scovati!

Scopri cosa abbiamo esplorato a Bali e Lombok:

Come viaggiare

Dopo due mesi in Indonesia abbiamo imparato qualche trucchetto, ecco i nostri consigli:

  • Non prendere troppo in considerazione le indicazioni di chi trovi nelle zone turistiche, non in tanti li conoscono. Se rispondono che non ci sono, non ti scoraggiare e prova a cercarli.
  • Come dicevamo, sono i mezzi usati per spostarsi da campagne e piccoli villaggi verso i paesi principali per andare al mercato e fare commissioni. Li dovrai quindi cercare nelle zone di mercato, nelle stazioni dei bus o negli incroci di strade principali. Soprattutto con i mercati andrai a colpo sicuro.
  • Qui li troverai in attesa che le persone finiscano le loro spese per poi tornare a casa. Per questo dicevamo che devi avere tempo. perché fino a quando non è pieno non si parte. Se invece ti trovi su una strada principale alza semplicemente il braccio quando lo vedi.
  • Essendo spesso legati ai mercati, li troverai soprattutto al mattino, mentre nel pomeriggio saranno meno frequenti.
  • Come riconoscerli? Non c’è una regola, non hanno insegne o colori fissi. L’unico segno identificativo comune è: furgoncino abbastanza scassato con 2/3 panche o sedili rattoppati, solitamente parcheggiato con altri simili. Ci dispiace ma qui l’unica opzione nel dubbio è chiedere.
Bemo con il suo carico
Contrattazione con bemo
Questi sono alcuni esempi di bemo che abbiamo trovato nei nostri spostamenti.
  • Una volta individuati, chiedi all’autista se va nella tua destinazione finale. Se è molto distante è probabile che non faccia tutta la tratta, perché solitamente fanno solo brevi tragitti. Però ti darà indicazioni su tutte le tappe da fare, con i paesi dove cambiare bemo. Esempio: da Padangbai – Lovina abbiamo cambiato tre volte.
  • Fai vedere una mappa all’autista per capire se i paesi si pronunciano come sono scritti (tante volte non è così) e aiutati con google traduttore dall’italiano all’indonesiano se non parla inglese.
  • Tratta il prezzo fino allo svenimento. E anche alla fine fai finta di andartene, così arriverai al prezzo reale che pagano i locali. Inoltre chiedi all’autista e ai passeggeri quali sono i prezzi delle tratte successive, così saprai il prezzo corretto quando ti troverai a trattare.
Contrattazioni Indonesia
Le contrattazioni sono sempre estenuanti, ma anche veramente divertenti e rendono il viaggio emozionante.
  • A bordo abbi spirito di adattamento: sono piccoli furgoni dove salgono molte persone con il loro bagaglio, l’effetto sardina è garantito, ma goditi il viaggio e chiacchiera con le persone.
  • Tieni i bagagli a vista. Bali e Lombok sono due isole molto tranquille ma prevenire è sempre meglio.
  • Non esistono fermate, il bemo ti lascia nel punto esatto che preferisci, quindi semplicemente per scendere fai segno all’autista quando è ora di fermarsi.
Trasporto in un cassone a Lombok
Ci è capitato anche di viaggiare nel cassone di un furgone, quindi... spirito di adattamento.

Quanto costa una tratta?

Una tratta di 30 minuti con bagagli ci è costata tra i 10.000 e 25.000 IDR a testa. La tratta Padangbai/Lovina ad esempio ci è costata 250.000 IDR in due, divisa in tre tappe per un totale di 4 ore e mezza: Padangbai/Amlapura 100K 1h, Amlapura/Singaraja 100K 3h, Singaraja/Lovina 50K 30min). Per fare il paragone, la stessa tratta in shuttle costa 350.000 IDR in due ed impiega circa la metà del tempo.

Ora che hai tutte le informazioni ti basta solo saltare su un bemo e provare questa avventura. Il tempo per fare una tratta sarà lunga rispetto uno shuttle turistico, ma spenderai la metà e il divertimento è assicurato.

Domande sui bemo a Bali e Lombok?

Speriamo di esserti stati utili e se hai ancora qualsiasi domanda, dubbio, richiesta scrivici pure nei commenti, siamo sempre a disposizione.
Buon viaggio!

Seguici nel nostro viaggio di solo andata anche sulla pagina Instagram di _tiportovia.conme_
Namaste

Ti potrebbero interessare