tiportoviaconme > Destinazioni > Koh Kood – il paradiso in Thailandia

Koh Kood – il paradiso in Thailandia

by tiportoviaconme

Koh Kood (o Koh Kut) è un piccolo angolo paradisiaco all’estremo est della Thailandia quasi al confine con la Cambogia. Meno famosa e turistica della vicina Koh Chang, è perfetta durante il periodo invernale per chi sogna spiagge quasi deserte con mare cristallino.
È completamente ricoperta da una fitta foresta, con la vita che si concentra sul lato ovest, dove si trovano le spiagge, l’unica strada e le strutture. Il resto è deserto.

I turisti sono qui per godersi il sole ed il mare in completo relax, in un’atmosfera rilassata e friendly lontana dalla movida di molte altre isole della Thailandia. Il mare calmissimo e poco profondo la rende anche una meta perfetta per i bambini.
Se è questo che cerchi Koh Kood è il paradiso in Thailandia perfetto per te.

Quando andare

Il periodo migliore è da dicembre a febbraio che corrisponde alla stagione secca. Le piogge sono rare, fa caldo ma l’umidità è un po’ più bassa del resto dell’anno e le sere sono piacevolmente più fresche. L’acqua ha una fantastica temperatura attorno ai 29°C, perfetta a qualsiasi ora della giornata.

Quando andare a Koh Kood
La spiaggia di Klong Han completamente deserta.

Come arrivare a Koh Kood da Bangkok

Quello che la rende una meta non troppo turistica è forse l’assenza di un aeroporto. Il modo più semplice per raggiungerla da Bangkok è infatti con un bus ed un traghetto, per un totale di 7/8 ore di viaggio.

Ci siamo rivolti alla compagnia Boonsiri ferry a Bangkok, assolutamente consigliata. L’ufficio è a due passi da Khaosan road ed è possibile prenotare anche online, sicuramente raccomandato nel periodo natalizio.
Da qui partono due bus al giorno al mattino presto, che in 6 ore portano al porto di Laem Sok. Con il traghetto veloce della stessa compagnia arriverai in un’ora al piccolo porto di Koh Kood e da qui direttamente al tuo hotel/guest house con la navetta inclusa. Tutto gestito dalla compagnia, non dovrai preoccuparti di niente. Il prezzo a dicembre 2019 era di 1800 Baht a persona andata e ritorno.

Come arrivare a Koh Kood da Bangkok
Arrivo al piccolo porticciolo di Koh Kood accolti da un grande Buddha dorato.

Cosa fare a Koh Kood

Il motivo per cui i turisti scelgono Koh Kood è rilassarsi al mare. Le spiagge sono da cartolina, con sabbia bianca, un’acqua dai colori incredibili e poche persone.
In alcune spiagge sono stati costruiti dei resort con bungalow, che però non deturpano troppo l’atmosfera. Per fortuna hanno mantenuto una bella fascia di palme e alberi in modo da essere un po’ mascherati e non abbiamo mai trovato musica sulla spiaggia. Altre spiagge sono ancora per la maggior parte non costruite ed alcune completamente selvagge.

Non troverai club e party sulla spiaggia. Qui la sera è tutto molto tranquillo e la movida è lasciata ad altre destinazioni. La nostra giornata tipo è stata: giornata di mare, rientro in ostello dopo il tramonto, cena in ostello, chiacchiere e nanna presto.
Questa è la nostra top 5 delle attività da fare a Koh Kood:

  • rilassarsi una mattinata sulla Klong Chao Beach
  • fare un tuffo nella piscina naturale della cascata Khlong Yai Ki
  • risalire in Kayak il fiume dietro alla Klong Chao Beach
  • passare una giornata sulla spiaggia deserta Klong Han Beach con pic-nic a basi di frutta fresca
  • godersi i tramonti dalla Takhian Beach (ma anche dalle altre sono fantastici).

Per più dettagli, consigli pratici, come arrivare alle spiagge e i link alle mappe leggi il nostro itinerario di 3 giorni a Koh Kood.

Klong Chao Beach
La Klong Chao Beach con le sue acque calme e basse, perfette per i bambini. I resort sulla spiaggia sono ben mascherati dalle palme.

Muoversi sull’isola

A Koh Kood c’è una sola strada principale sul lato ovest, con qualche diramazione verso le spiagge ed i resort, ed traffico è praticamente assente. Quanto ti dicevamo che il paradiso in Thailandia esiste era la verità.
Quasi tutti i residenti hanno il motorino o pick up con i quali portano i turisti al porto. Non ci sono taxi perciò se vuoi muoverti in modo autonomo devi noleggiare il motorino, al costo medio di 250 thb al giorno. Le strade sono in ottime condizioni quindi non avrai problemi.

Se pernotti in una guesthouse o resort sul mare, con ristorante e servizio navetta non dovrai preoccuparti di nulla. Ma se come noi hai una guesthouse nell’interno, il motorino è d’obbligo sia per raggiungere le spiagge che per arrivare ai minimarket, atm o ristorantini. Spostarsi a piedi può essere infatti lungo e pesante per il caldo e le molte salite, senza contare che con il buio non è consigliabile.

Spostarsi in scooter a Koh Kood
Non ci raccomanderemo mai abbastanza, usiamo sempre il casco!

Dormire e Mangiare

Essendo un’isola, i prezzi per qualsiasi cosa sono più alti rispetto ad una città come Bangkok. Per fare un esempio banale, un’acqua grande al supermercato passa da 14 thb a Bangkok ai 20 thb sull’isola.
Anche per dormire troverai prezzi medio-alti. L’offerta è comunque ampia e oltre ai resort di altissimo livello si riescono comunque a trovare anche guesthouse ed ostelli a prezzi più ragionevoli. Noi abbiamo soggiornato all’Eve’s Guesthouse in dormitorio a 300 thb (circa 9€) a letto nella settimana di capodanno, comunque prezzi accettabili per chi è in vacanza (noi abbiamo dovuto fare uno strappo al nostro budget di 10 euro al giorno).

Servizi

Sull’isola c’è tutto l’essenziale. Due farmacie, un ospedale, un atm, banchetti di frutta e street food e dei minimarket rigorosamente non 7eleven.

Domande su Koh Kood?

Te lo avevamo detto, il paradiso in Thailandia esiste, eccome se esiste. Se andrai a Koh Kood facci sapere se anche tu hai trovato pazzesca e stupenda quest’isoletta.

Per qualsiasi domanda o consiglio scrivici tranquillamente qui nei commenti o sulle nostre pagine social, siamo felicissimi di rispondere.
Seguici anche nel nostro viaggio solo andata sulla pagina Instagram di _tiportovia.conme_

Pinna tiportoviaconme travel blog
Koh Kood copertina Pinterest

Ti potrebbero interessare